IL RUMORE DELLA CARTA VETRATA.


A volte , mi pare di udire un ” Kreesh”.
Più raramente, una sorta di ” Kreekss”.
Una o due volte nella vita , un gotico ” Khjershh”.
Il vero dramma si consuma quando la carta si svetra.
Senti allora la patetica cacofonia di un ” Blehabà”.
Come se fosse ritornata bambina.

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...