A BORDO DELLA OLIO DI MERLUZZO.


Da mozzo, mi facevo un incredibile mazzo.
Ramazzavo e stramazzavo.
Da poppa a prua, da prua a poppa.
E poi era un peschereccio fatto alla sua maniera.
A forma di grande cucchiaio.
Mai nessuno dell’equipaggio che osasse aprire bocca.
.

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...