I RINTOCCHI DELLE CAMPANE.


Echeggiavano ,anomali e strambi, emettendo un inequivocabile ” Dun,den “.
Il Don si è scusato prontamente con i parrocchiani , senza accampanare scuse di sorta.

Una risposta a "I RINTOCCHI DELLE CAMPANE."

  1. Dice che la notte scorsa, appena suonato il tocco, il Don si sia accampato nella torre campanaria con una ragguardevole fornitura di Tocai rosso, per sortirne all’alba con aria inequivocabilmente suonata. Rossaspina

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...